L'anno economicamente di maggior successo nella storia di BSH

  • Il fatturato sale a circa 12,6 miliardi di euro
  • Con una crescita organica, BSH si porta al secondo posto nel ranking globale dei produttori di elettrodomestici
  • Netto incremento degli investimenti in ricerca e sviluppo

Monaco, 12 aprile 2016 (Bsh) – Nell'esercizio 2015 BSH Hausgeräte GmbH (BSH) ha di nuovo aumentato in misura significativa il proprio fatturato. Con un incremento pari quasi all'11%, l'azienda chiude l'esercizio appena trascorso con un fatturato totale di 12,6 miliardi di euro. All'anno d'esercizio di maggior successo nella storia aziendale¹ hanno contribuito tutte le regioni, le categorie di prodotto e i marchi del Gruppo di elettrodomestici con sede a Monaco. Durante la sua crescita, BSH ha creato circa 3.300 nuovi posti di lavoro in tutto il mondo: a fine anno, il Gruppo BSH contava un totale di 56.500 dipendenti, di cui 16.986 in Germania.

"Il 2015 è stato l'anno di maggior successo nella storia di BSH. Ne siamo molto orgogliosi, in particolare perché abbiamo non solo confermato ma persino accelerato la dinamica di crescita degli anni precedenti", ha dichiarato Karsten Ottenberg, Presidente del Board Direttivo. "Considerando il nostro obiettivo di crescita a lungo termine di 20 miliardi di euro di fatturato entro il 2025, siamo perfettamente in linea con la tabella di marcia. Per raggiungere questo obiettivo, continueremo con coerenza ad orientarci alle specifiche esigenze della clientela su tutti i mercati. In particolare per quanto riguarda le nuove soluzioni di connettività di questa era".

Risultato positivo in tutte le regioni
Al positivo andamento del fatturato di BSH hanno contribuito tutte le regioni. In Europa, dove il mercato è complessivamente saturo, il Gruppo BSH ha rafforzato la propria leadership, aumentando il fatturato del 6,0% (7,7% in euro) nell'ultimo esercizio.

Grazie alla forte domanda di prodotti di fascia premium, la regione Nordamerica ha conseguito un incremento del fatturato del 26% (47,8% in euro). Nella regione Turchia, Medio Oriente, Africa e CSI il fatturato è rimasto stabile nonostante le difficili condizioni economiche della regione (Russia, Ucraina ecc.): nelle rispettive valute locali, BSH ha realizzato un aumento del 3,3%, mentre il fatturato in euro è sceso dell'8,7%. Sulla scia di un andamento positivo soprattutto in India, BSH ha aumentato il proprio fatturato dell'11,6% (16,7% in euro) nella regione Asia/Pacifico. Nella regione Greater China ha registrato un'ulteriore crescita netta nonostante il rallentamento economico della Cina e nel 2015 ha aumentato il suo fatturato del 5,2% in valuta locale (24,3% in euro), conquistando così nuove quote di mercato.

Digitalizzazione, orientamento al cliente e regionalizzazione come forza motrice degli investimenti Nel 2015 BSH ha investito complessivamente 450 milioni di euro in ricerca e sviluppo. Rispetto al fatturato, ciò corrisponde a una quota del 4% e a un notevole incremento degli investimenti rispetto all'anno precedente, corrispondente al 20,6% (2014: 373 milioni di euro).

Gli investimenti si sono concentrati, da un lato, sui prodotti e le soluzioni per la connettività degli elettrodomestici per Home Connect. Dall'altro, in tutto il mondo si è investito nell'ampliamento della gamma di prodotti e nella produzione. Nel 2015 BSH ha posato la prima pietra per la prima fabbrica di lavastoviglie a Chuzhou/Cina, in cui saranno prodotte lavastoviglie appositamente sviluppate per il mercato cinese. A partire dal 2018 la fabbrica produrrà inizialmente 600.000 macchine all'anno. Parallelamente, a Chuzhou BSH sta ampliando anche il suo centro di sviluppo presso l'Home Appliance Park. Nell'arco dei prossimi cinque anni l'azienda investirà in questa sede più di 200 milioni di euro.

Nell'esercizio appena trascorso BSH ha acquisito la ditta polacca Fagor Mastercook. All'inizio del 2017 BSH avvierà a Wroclaw due linee di produzione per il mercato europeo. Ulteriori investimenti sono illustrati nel report annuale di Bilancio 2015 di BSH che è stato pubblicato per la conferenza stampa annuale e può essere scaricato qui (publications.bsh-group.com).

Idee innovative di BSH: ulteriori sviluppo di Home Connect e il primo concetto di Sharing Economy
La digitalizzazione e la connessione in rete degli elettrodomestici possono modificare sostanzialmente le aspettative dei consumatori. Non si tratta più solo dell'acquisto di un singolo elettrodomestico ma dell'intelligente interazione di soluzioni interconnesse che consentono una gestione facile e intelligente della realtà domestica quotidiana. Con Home Connect, BSH ha presentato una soluzione per elettrodomestici, attualmente unica sul mercato, che consente di controllare apparecchi di marche diverse tramite una sola app. Alla fine del 2015 Home Connect era già disponibile in Germania, Austria, Francia, Olanda, Lussemburgo e Cina. Per il 2016 è prevista un'ulteriore internazionalizzazione di Home Connect.
Entro la fine dell'anno Home Connect sarà introdotta in circa 25 Paesi.

La Home Connect Plattform di BSH verrà aperta quest'anno a sviluppatori esterni come ecosistema digitale. A partire prevedibilmente da giugno 2016, un Software Development Kit (SDK) consentirà poi a sviluppatori esterni l'accesso a una semplice interfaccia per realizzare propri progetti e interconnettere app in Home Connect.

Inoltre BSH ha stretto nuove collaborazioni: ad esempio la società Kochhaus diventerà parte dell'ecosistema e integrerà nella propria app l'interfaccia Home Connect. In questo modo i consumatori potranno in futuro trasferire le impostazioni di ricette Kochhaus direttamente al proprio forno con funzionalità Home Connect. Ulteriori partner si aggiungeranno all'IFA 2016.

Anche sul tema Sharing Economy BSH sta lavorando a nuove offerte. All'IFA 2016 sarà presentata l'app WeWash che offre un'interessante soluzione per organizzare in modo più semplice e rapido il lavaggio della biancheria. WeWash è uno spin-off di BSH e opera come società a responsabilità limitata (GmbH) autonoma. Con spin-off come WeWash, BSH sta percorrendo nuove strade per esplorare interessanti potenziali di mercato in modo rapido e mirato.

Ulteriori informazioni, materiale fotografico e video sono disponibili ll'indirizzo:
www.bsh-group.de
.

Con un fatturato 2015 pari a 12,6 miliardi di euro e una forza lavoro di più di 56.000 persone, BSH Hausgeräte GmbH è uno dei leader mondiali nel settore dell’elettrodomestico.
BSH produce in circa 40 stabilimenti e, con oltre 80 sedi, è presente in circa 50 paesi.

Contatto per i giornalisti:

BSH Hausgeräte GmbH
Corporate Communications and Public Affairs (CCM)
Stephanie Fröhling
Tel.: +49 (0)89 4590-4682
e-mail: Stephanie.Froehling@bshg.com




¹ In qualità di consociata completamente controllata, BSH fa riferimento ai principali indicatori finanziari usati come standard dalla casa madre Robert Bosch GmbH.